BIOFILMTEST Storie di successo

Di seguito vengono riportate alcune storie di successo con esempi di attivtà svolte dal personale   CHRISTEYNS  in industrie alimentari.

Questi lavori hanno permesso di rilevare punti critici con biofilm e stabilire le procedure corrette per la rimozione.

Di conseguenza, siamo riusciti a controllare la presenza di contaminazioni microbiologiche che compromettevano la sicurezza alimentare. 

industria de bebidas Controllo del biofilm in un impianto chiuso di imbottigliamento bevande

Presenza di un biofilm, rilevata grazie al colore rosa a seguito del trattamento con TBF® 300. Il biofilm è stato rilevato nelle valvole e nei raccordi filettati tra le tubazioni del circuito.

Problema

Inizialmente abbiamo segnalato la presenza di una contaminazione microbiologica nei contenitori per bevande dissetanti.

Questa contaminazione non è stata rilevata in tutte le confezioni o lotti, ma è apparsa in modo discontinuo.

Questa è un'indicazione indiretta della potenziale presenza di biofilm, che vengono trasportati (porzioni staccate dei microrganismi presenti nel biofilm) dal flusso della bevanda circolante e depositati nei contenitori.

Successivamente, le sezioni del circuito sono state smontate per l'ispezione visiva e per applicare il kit biofilm TBF® 300.

Dopo il lavoro portato a termine dal Personale tecnico, è stata osservata una persistente colorazione rosa in alcuni raccordi e curve del circuito, che ha dimostrato la presenza della matrice del biofilm e che questi punti potevano essere serbatoi di microrganismi.

Soluzione

È stata messa a punto una procedura per il controllo dei biofilm, consistente nel ricircolo, dopo una fase iniziale di risciacquo e lavaggio alcalino, con il prodotto MIDA® SAN 328 EC dosato al 3% per 3 ore.

Successivamente è stato effettuato un risciacquo con acqua.

Dopo questo trattamento non è stato rilevato alcun biofilm ed i risultati microbiologici effettuati dall'azienda hanno verificato l'assenza di contaminazione microbica.

Infine, è stato deciso un protocollo preventivo che prevede di includere il trattamento periodico degli impianti con MIDA® SAN 328 EC all’interno della procedura standard di lavaggio e disinfezione.

Industria lavorazione carni Controllo dei biofilm sulle superfici aperte

L'applicazione di TBF® 300 su una affettatrice ha indicato la presenza di biofilm.

Problema

A volte la presenza inaccettabile di contaminazioni microbiche nel prodotto finale è stata segnalata da diverse industrie alimentari, inclusa la presenza di L. monocytogenes.

Nell'affrontare il problema, la prima fase dello studio consiste nel determinare le cause, in gran parte legate alla presenza di biofilm sulle superfici che entrano in contatto diretto con gli alimenti in lavorazione.

L'impiego del kit TBF® 300 è stato uno strumento fondamentale per rilevare la presenza di biofilm, che agiscono come nicchie di contaminazione e ostacolano l'azione dei biocidi, favorendo la persistenza delle cellule microbiche.

Soluzione

Le fotografie mostrano esiti positivi di biofilm, rilevati grazie al kit TBF® 300, su diverse superfici di industrie alimentari che sono state riconosciute, dopo i relativi test microbiologici, come causa di contaminazione del prodotto finale da microrganismi alterativi e patogeni.

La rilevazione del biofilm ha permesso di avviare specifiche procedure per il loro controllo nei punti in esame che prevedono una fase di sanificazione con MIDA® SAN 327 BF, un disinfettante che combatte i biofilm, ne elimina la matrice e rompe la membrana delle cellule microbiche.

Una volta risolto il problema, è stato definito un programma periodico di applicazione del prodotto per prevenire la formazione di biofilm e la comparsa di nuovi problemi microbiologici nel prodotto lavorato.

BIOFILMTEST Conclusioni

La presenza di microrganismi patogeni e alterativi sulle line produttive e sulle attrezzature nelle industrie alimentari, come quelle descritte nelle storie di successo, è piuttosto frequente, in quanto possono entrare negli stabilimenti produttivi in molteplici modi.

Una volta entrati all’interno dei locali alimentari, una combinazione di diversi fattori determina la loro capacità di sopravvivere, diventando così un potenziale pericolo per gli alimenti in lavorazione.

Uno degli aspetti più importanti è la capacità dei microrganismi di formare biofilm, pertanto è fondamentale utilizzare adeguate tecniche di rilevazione e diagnostica, che permettano di valutare e mettere in atto strategie e programmi per il loro controllo, al fine di garantire la sicurezza alimentare e la salute dei consumatori.

Contattaci
Come possiamo aiutarti ?

Chi siamo

Località

Polígono Industrial Raconc, Parcelas nº 2 y 3

46729 Ador (Valencia, España)

Teléfono: +34 962 871 345

Fax: +34 962 875 867

©2020 BETELGEUX-CHRISTEYNS.  Tutti I diritti riservati

it_IT

DESCÁRGATE EL LIBRO BLANCO DE LOS BIOFILMS

EBOOK-BIOFILMS